bootstrap html templates

About the book



Qui i commenti dei lettori, e riportati di seguito, gli articoli più recenti

"Puoi sentire le emozioni vissute, è come sentire questi eventi di persona"

Thea
DESIGNER

"Non sapevo nulla di queste storie, ora sono consapevole che qualcosa di importante è accaduto lontano da qui"

Fr.Massimo
Priest from Italy

"Non è facile dire quello che ho provato leggendo ogni pagina, a volte emozioni intense, a volte meno, ma posso dire con certezza che trasmette forza per andare avanti.
Leggendo di tutte queste persone, di molti italiani che sono stati catapultati in terre canadesi, lontani dalle loro case e apprendendo ciò che hanno dovuto attraversare..., sono colpita e stupita"

Raffaela
Accountant

Il caso della santità di suor Carmelina C.P.

fonte:
https://www.catholicregister.org/features/featureseries/item/29216-the-case-for-sr-carmelina-s-sainthood

Ventisette anni dopo la sua morte, suor Carmelina Tarantino sta per compiere un passo avanti verso la santità.
In una Messa commemorativa del 27 marzo, sarà annunciato che l'inchiesta di 10 anni sulla causa per la santità di suor Carmelina sarà chiusa, e l'Arcidiocesi di Toronto e le suore passioniste di San Paolo della Croce stanno ultimando 10.000 pagine di documenti da inviare più tardi entro quest'anno in Vaticano.
"Questa città ha ospitato una santa. Non c'è dubbio nella mia mente ", ha detto p. Claudio Piccinini, che era il direttore spirituale e confidente di suor Carmelina.
Piccinini ha detto che suor Carmelina era "una santa vivente" che ha dato "la sua vita a questa città e questo paese". La sua presenza ha cambiato Toronto, egli crede, dal modo in cui ha catturato i cuori e le menti di migliaia di persone negli anni '70 e 1980.
Pur essendo costretta a letto e sopportando dolorose cure quotidiane in ospedale per gran parte della sua vita adulta, la dolce Sorella Passionista accolse costantemente i visitatori e pregò per la loro guarigione. Quando morì il 21 marzo 1992, una campagna iniziò quasi immediatamente per la sua santità.
Le 10.000 pagine che saranno inviate alla Congregazione per le Cause dei Santi a Roma saranno un esame completo della vita di Sr. Carmelina.
Tra le centinaia di testimonianze raccolte da Carpinelli ci sono storie di conversione e rinnovata devozione. Alcune persone affermano di aver ricevuto miracoli dopo che lei aveva pregato con loro.
Piccinini ha ricordato un caso in particolare.
"Stava piangendo, e non avevo mai visto piangere nessuno in quel modo", ha detto Piccinini, raccontando la storia di una donna che le era appena stato detto dal suo medico che non era in grado di avere figli. Piccinini consigliò la donna e promise che Sr. Carmelina avrebbe pregato per lei. Lei lo chiamò quella notte.
"Disse: 'Dì alla signora che avrà un bambino'", ricorda Piccinini. "Se avesse detto il contrario, sarei stato più a mio agio."
Con riluttanza, Piccinini chiamò la donna e riferì la promessa di suor Carmelina. Passarono un paio di mesi, poi la donna venne da Piccinini e disse che era incinta. I suoi dottori erano sbalorditi.
Piccinini dice di conoscere dozzine di storie come questa.
In una causa di santità, vengono considerati solo i miracoli che si verificano dopo la morte del soggetto. Ma Piccinini crede che sia solo questione di tempo finché non apprendiamo che Dio ha scelto di rivelare la sua grazia attraverso suor Carmelina.
Il 4 luglio 1964, Carmelina Tarantino, 27 anni, fu portata a Toronto da Napoli, in Italia, da fratelli e sorelle preoccupati per la sua salute. I medici canadesi sospettavano che avesse un raro tipo di cancro. Gli hanno amputato la gamba sinistra, parti della gamba destra e una mastectomia. La coperta dell'ospedale era coperta a baldacchino dal suo corpo per evitare che la stessa si macchiasse delle sue bende insanguinate, che dovevano essere cambiate ogni poche ore mentre le sue ferite si rifiutavano di guarire.
I medici hanno detto che aveva solo mesi di vita, ma ha resistito per 24 anni, costretta a letto nella camera 306 West al Riverdale Hospital (ora Bridgeport Health).
Un giorno, in conversazione, citò a Piccinini come avrebbe voluto diventare una suora, dall'età di 10 o 11 anni. Le chiese se manteneva quel desiderio, anche se, ricorda ora, "conoscevo la stupidità della domanda perché nelle sue condizioni, non potresti diventare una suora."
Ma lei lo guardò con un'espressione mortificata e rispose: "Mi stai prendendo in giro?"
Ha detto che diventare una suora sarebbe il giorno più bello della sua vita. In quel momento, Piccinini decise di fare qualsiasi cosa fosse in suo potere per aiutarla.
Si avvicinò alla madre superiora generale delle sorelle passioniste e le raccontò la storia unica di Carmelina. Il 26 novembre 1977, suor Carmelina, 40 anni, è stata professata nella sua stanza d'ospedale come prima suora passionista a Toronto. Una comunità di suore passioniste fu istituita ufficialmente alcuni anni dopo, nel 1981.
Molti di coloro che la visitarono credevano che fosse una santa per il modo in cui accettava la sua sofferenza. Ha incontrato tutti con un sorriso caloroso e un atteggiamento gioioso. L'ospedale le ha dato una linea telefonica privata in modo che la gente potesse chiamarla direttamente. Altri hanno aspettato fino a nove mesi per un appuntamento per farle visita di persona.
Frank Tedesco aveva 58 anni quando conobbe Sr. Carmelina nel 1983. Ora, a 93 anni, ricorda il loro incontro come se fosse ieri. Ha saputo della sua storia ascoltando Piccinini predicare sulla sofferenza presso il Centro Spirituale Cattolico di Teopoli a Gravenhurst, Ontario.
Ogni volta che Piccinini raccontava la sua storia, la gente chiedeva di visitare la gentile monaca che portava la sua sofferenza come un dono di Dio.
"Sono andato con la mia famiglia, i miei due figli e mia moglie", ha detto Tedesco che vive a Etobicoke, Ontario. "Non riesco a descrivere la sensazione che ho avuto quando sono entrato nella porta e ho visto una signora, malata a letto, ma con tanta energia. La stanza dell'ospedale era piena di articoli religiosi ovunque. Suor Carmelina è stata così felice di vedermi ".
Nel loro primo incontro, suor Carmelina gli ha regalato un rosario. Tedesco visitò la suora costretta a letto circa due o tre volte all'anno. È diventata un'amica di famiglia che lo ha incoraggiato a rimanere vicino alla Chiesa.
"Vorrei che tutti l'avessero incontrata," disse Tedesco. "Ha apprezzato la sua sofferenza e ha detto che era un dono di Dio. Non si è mai lamentata di essere malata. "
Come direttore spirituale e stretto confidente, Piccinini la visitava ogni settimana. La guardava ricevere dosi di morfina ogni sei ore, soffrire di febbri costanti e sopportare frequenti trasfusioni di sangue perché le sue ferite non guarivano. Ha tenuto un suo diario.
"Così, quando ho fatto quella domanda sul suo diario, ero interessato a sapere cosa stava scrivendo", disse lui. "Dovrebbe dire al mondo intero, questo è quello che mi sta succedendo ed è così che lo gestirò, il che è stato miracoloso".
Circa 4.000 pagine dei suoi scritti personali e quasi 300 ore di conversazioni registrate sono state incluse tra i 10.000 documenti della sua causa per la santità. Tutti i documenti sono sotto il sigillo pontificio di segretezza mentre l'arcidiocesi fa la sua richiesta formale.
Dopo che il dossier di suor Carmelina è stato ricevuto a Roma, la Congregazione per le Cause dei Santi può scegliere di rifiutarla o accettarla e iniziare la sua indagine sulla sua vita. Ha conseguito il titolo di "Serva di Dio" da quando è stata lanciata la sua causa per la santità.
Il prossimo passo nel lungo cammino verso la santità deve essere dichiarato "Venerabile". Questo è fatto dal Papa se la Congregazione conferma che la persona ha vissuto una vita che è "eroica in virtù".
Dopo di che, per essere beatificato e dichiarato "Beato", un miracolo attribuibile alla sua intercessione deve essere confermato. Un secondo miracolo è richiesto prima che qualcuno sia dichiarato santo.
La messa commemorativa del 27 marzo nel nome di Sr. Carmelina si terrà alle 7:30 pm nella parrocchia originale delle Suore passioniste, Chiesa di San Pasquale Baylon a Thornhill, Ontario.

da: Every Day For Life Canada http://everydayforlifecanada.blogspot.com/
"Family Celebration Dinner" 2018

Fonte ed articolo intero su:
http://everydayforlifecanada.blogspot.com/2018/11/united-society-celebrates-its-50th.html
(o nella versione in inglese di questo website)

Il clou della serata è stata la presentazione di un libro, Storia di Teopoli: La città di Dio di Alessandro Zattiero. La prima edizione è stata pubblicata in italiano, ma presto sarà tradotta in inglese. Il libro è pieno di numerose testimonianze di persone selezionate che sono state membri di Società Unita. Zattiero li ha intervistati e filmato le loro storie. È la documentazione delle testimonianze delle esperienze dei membri della Società Unita, e dell'importante significato di appartenere a un gruppo considerato una grande famiglia,  basato sulla fede, la preghiera e la parola di Cristo.  

Lascia la tua testimonianza
Non esitare a contattarci

Sarai richiamato per documentare la tua preziosa testimonianza

Phone: +1(877)827-8871  
Email: contact@teopolibook.com

Indirizzo del sito Spirituale
Teopoli

1458 Housey's Rapids Rd, Gravenhurst, ON P1P 1R3

Contatti

Email: contact@teopolibook.com Phone: +1(877)827-8871

Links

Teopoli.com